Helena

Helena

Álvaro Siza
Prodotto Helena

Si piega su se stessa come il corpo di un atleta bene allenato. Il legno non si torce, sicuro per cerniere solide o compatta come una struttura simile a quella di una racchetta da tennis (per esportazione dicevo io e tutti ridevano). É stata ora modificata, con il mio consenso, da Bottega Ghianda. Può essere trasportata sotto il braccio, volume stretto doppiamente compatto - o appoggiata sul tavolo.
Disegnata tanto tempo fa, un amico vide il primo campione posato per terra e disse orrorizato: é una svastica. Mi chiesi come mai non avevo capito tale evidenza. Ho consultato non so bene che enciclopedia e finalmente respiro: é un antichissimo simbolo del sole e dell’amore, i suoi «bracci» girano nel senso opposto a quello del simbolo nazi.
Bottega Ghianda mi ha invitato a disegnare qualcosa per la loro collezione. Ho sfogliato un catalogo, ho potuto vedere immagini di oggetti meravigliosi. Mi sono ricordato di una piccola libreria la cui produzione era stata interrotta da tanto tempo e ho inviato foto e il disegno. È stata accettata – Eccola qui

54 x 48,5 x 36,5 cm

Galleria fotografica